Mastopessi

 

Scopo della mastopessi

 

La mastopessi, o lifting del seno, viene effettuata per rimodellare il seno, sollevandolo e migliorandone la forma senza variare significativamente le dimensioni (in genere, dopo una mastopessi, la misura del reggiseno utilizzato è leggermente più piccola, e questo principalmente in conseguenza delle modifiche di forma). La mastopessi può essere eseguita in associazione alla mastoplastica additiva con protesi, se si desidera anche un ingrandimento del seno e/o una maggiore pienezza della parte superiore delle mammelle.

 

 

Metodo

 

Attraverso incisioni di forma ed estensione variabili in base al risultato da ottenere, si rimodella la cute dando alla mammella una forma migliore ed un aspetto più pieno e giovanile. Le cicatrici finali variano in base alla tecnica utilizzata, e possono essere ad àncora (anche definita a T invertita, una combinazione di cicatrici periareolari, verticali e sottomammarie), periareolare semplice o periareolare e verticale insieme, senza cicatrice sottomammaria. Alla mastopessi può essere associato l' inserimento di protesi mammarie. L' intervento viene normalmente eseguito in anestesia generale.

 

 

Periodo di guarigione

 

Reggiseno specifico per attività sportive per un mese. Lieve gonfiore per 1-2 settimane. Rimozione delle suture dopo 10-14 giorni. Alterazioni della sensibilità dei capezzoli di durata variabile fino ad un anno o, più raramente, permanenti.

 

 

Durata del risultato

 

Variabile, normalmente circa 10 anni. La gravidanza e l' allattamento al seno, dopo una mastopessi, posso peggiorare il risultato estetico ottenuto con l' intervento. Brusche e sensibili variazioni di peso corporeo possono avere lo stesso effetto negativo.

 
ND web design Bologna
creazione siti web